Tecnico telecom in ufficio, passiamo fa Fastweb a Telecom. Mi dicono "cinque minuti e passiamo la linea, niente distacco da internet, non te ne accorgerai nemmeno!"
Siamo senza da prima che arrivassi in ufficio ad ora.
Ecco le perle della giornat.

« bla bla bla il router di fastweb bla bla bla »
« no ma credo che il router sia nostro… »
« no no, figurati, è di fastweb. »
« mah. »

al telefono con il capo: « sì sì il router è nostro »
:|

Sostiene che la LAN qui da noi utilizza un server red hat (che poi è fedora, ma vabeh) per condividere la connessione.
Copn l’ip config dal mio computer otteniamo il gateway… « sì sì è quel computer lì, lo usate per connettervi » e tra me e me penso « ma come diavolo fa a sapere
che quel server ha proprio quest’IP qua?
»; continuo dicendogli che mi sembra strano, lui sicurissimo sostiene che è così.
Tempo di accedere a fedora e capire due cose, l’IP non è proprio corrispondente al gateway; apriamo l’IP del gateway con il browser e cos’abbiamo? La configurazion del router!
Tutti i computer qua si connettono al router, altro che server di sta minchia.
Un’ora, per riuscire a demolire queste sue assurde convinzioni, un’ora e non solo, è dovuto arrivare un amico del capo che ci ha aiutati a configurare la rete (ovviamente un maschio, più grande di età) per convincerlo che non stavo dicendo cazzate.
Mi dice di cercare le impostazioni firewall in fedora, le cerco, non trovo nulla, « posso? » per farmi spostare e fa esattamente le prime due cose che ho provato io (io poi ho guardato da linea di comando, lui s’è limitato a fare tasto destro -> proprietà su un computer della rete, come su un becero windows).
Mi sento presa per il culo, ecco. Sono qua come informatica, lo so fare il mio lavoro, e puoi almeno fingere di – non dico fidarti – ma se dico che probabilmente non è così, almeno aveer qualche dubbio, invece di ignorarmi.