Ieri sera siamo andati al sek, io, Tia, Ele e *lui*. Serata divertente, alcoolica ed economica: non aveva il nostro beneamato coca&malibù, quindi ci ha offerto una pinta di vodka alla menta… dio benedica il sek. Tia ha aggiunto due giri di vodka per tutti, e io ho aggiunto un vodka&redbull, mentre *lui* ha aggiunto un irish myst.

E nel viaggio di ritorno scopro che c’è una certa festa di compleanno, tra pochi giorni, forse proprio questo sabato. Il compleanno sarebbe il 29, quindi credo sia proprio questo sabato. E io non ne sapevo nulla. Troppa gentilezza, davvero, troppa. Invitano Tia, con cui il rapporto non è certo migliore che con me, ma a me non lo accennano neppure. E qualche deficiente si chiede anche se io metto i soldi per il regalo… beh, a meno che il regalo non sia un palo nel *°§?^, direi di no, non credi?
Con fbdc tutto è tornato come prima: assurdo; non capisco nemmeno io come. Più che come prima, diciamo che ora ci si parla e finita lì. L’amicizia è ben altro, davvero, e mi dispiace che molte persone sembrino nemmeno saperlo.

A parte tutte queste stronzate, *lui* è da me da ieri sera, e ci resta fino a domani. Poi sabato mattina lo raggiungo io e andiamo in stazione centrale assieme, dove incontreremo Morgaine e inizieremo il viaggio alla volta di Roma. Sono agitata da morire.
Per me è come festeggiare un bloganniversario. E’ un bloganno che io e lui ci conosciamo. E’ il secondo blograduno che passeremo insieme, e questa volta sarà come coppia. Iobloggo diventa un impegno davvero piacevole quando penso che senza tutto il lavoro e il tempo che ci metto non ci saremmo mai conosciuti :*.