Camminiamo per Vienna, io e te, separati dagli altri, e io cerco di convincerti che non c’è niente di male a essere infedeli.
Sorridendo come solo una diciassettenne sa sorridere, nemmeno immaginando che dopo tanti anni ancora sarei stata qui a pensare a te.


chiudo gli occhi