Amicizia tra ragazze. E’ difficile. Difficile è già trovare ragazze che non siano impegnate sentimentalmente in quelle storie soffocanti dove escono una volta al mese. Difficile è che quelle rimaste non siano oche. Difficile che con le ulteriori rimaste si vada d’accordo. Gelosie in caso di uomini, invidie, parole alle spalle.
Direi impossibile, alla fine.
Con gli uomini è più facile. Per loro un’amica donna è una specie di ancora di salvezza, mantiene alta l’idea che si siano donne non stupide al mondo. Parlare di sesso con una donna, per un uomo, è meglio che farlo con gli amici dove le stronzate vengono giù a fiumi. Un uomo che ha una donna come amica, la tratta di solito con più riguardo che un’amicizia normale, non ne è mai geloso, non la invidia, la coccola. Non ci sono quelle scenate stupide tra ragazze, che sono genetiche a quanto pare (non ne esulo nemmeno io).
Meglio avere amici uomini anche perchè, più che altro, è più facile.
Però un’amica donna mi manca.
Mi manca il sabato pomeriggio, per fare un giro in centro, per ridere davanti alle vetrine di dolci, per provarsi vestiti che non ci si può comprare, per parlare di maschi, per guardare Sex and The City, per mangiare gelato guardando Via col Vento.
Peccato aver investito tanto in un’amicizia conclusa dopo un anno così, senza motivo se non la sua valutazione sbagliata dei rapporti umani e della loro valenza. Peccato non conoscere donne che non rientrino nelle categorie di inizio post.