Ieri comunque, nel caso non si fosse capito, l’aperitivo con Mr. Virgola* è saltato, aveva altri impegni.
E’ stato bello veder squillare il telefono ed esclamare « dannazione, se n’è ricordato! » beccandomi occhiate divertite da capo e colleghi. Fortunamente m’ha chiamata per disdire, dicendo anche « mi spiace » e non so come ho fatto a trattenermi, a quel punto, dal dire « ma figurati, meglio così! ».
Con IlCespuglio è stato rimandato tutto a lunedì/martedì prossimo; insiste per venire a casa mia e io ho la pelle d’oca al solo pensiero. Perchè mai un estraneo, o comunque un conoscente, dovrebbe entrare in casa mia? E m’ha chiesto anche se cucinavo io … ! Che razza di idee si fanno gli uomini d’oggi?
Lunedì è il giorno in cui dovrei accendere il telefono e telefonare alla persona a cui non telefonerò nè farò squilli nè smserò per alcun motivo (certo, a meno che non sia i sua iniziativa … pff) questa settimana: t.. L’ho deciso l’altra sera, ho già cambiato idea, questa mattina. Perchè mai dovrei telefonargli e piagnucolare di vederlo per una cosa di importanza vitale? Mah.
Stasera arrivano gli idraulici, alla fine non ho avuto tempo di stampare il nome per il campanello e ho comunicato di suonare al campanello vuoto. Sperando che il mio sia l’unico :)
Tutto qui. Per il resto, sto bene. Ho un paio di post da pubblicare, ma devo prima scannerizzare le pagine di moleskine relative. Solo che se continuo a dimenticarmi di portare il moleskine in ufficio, non va molto bene.
Potrei anche installare lo scanner a casa … mmm, trovare cavi, trovare driver, troppa fatica. Aspetterò il benedetto giorno in cui metterò il moleskine in borsa, invece di pensarlo ogni volta che lo vedo.

*Mr. Virgola : il soprannome l’ho deciso io in seguito ai suoi sms davvero molto ben scritti. Lo chiamano cannellone e mai soprannome fu meno realistico -_-‘ Comunque è il tizio con cui mi sono divertita un paio di settimane fa e che ora mi tortura perchè vuole conoscermi.