Non tutti sono in vacanza.
Sono rimasti qui i ciaccolatori folli del piano di sopra che rompono i coglioni da mattina a sera ridendo e parlando al solito tono i voce degno di un mercato.
Ed è rimasto qui il "capo" che fischietta e tamburella sul tavolo e mi chiama ogni cinque secondi per cazzate su word (come tolgo questa cosa che viene il pallino da solo? [una lista puntata n.d.r.]) e e sbadiglia facendo ua-uau-uau e come conversazioni (indesiderate) intavola i discorsi più banali, retrogradi e fastidiosi io sia in grado di concepire (che cazzo devo rispondere a un "fatti governare ogni tanto!").
Andiamo bene.