E la giornata pessima non poteva che finire con una serata discreta. Niente di eccezionale. L’unico fremito è stato alle note dei blink che aleggiavano nel locale. Null’altro. Al mio ritorno *lui* già dormiva, e non ci siamo sentiti. Adesso spero in un pezzo di film qualsiasi, che possa riparare un po’ e addormentarmi facendomi dimenticare di non essere tra le *sue* braccia, di avere la testa appoggiata a un molliccio cuscino e non nel caldo e solido incavo della *sua* spalla. Però almeno entra aria gelida dalla finestra, e stasera ho messo la mia nuova maglia bianca. Qualcosa di positivo si trova sempre a scavare, scavare, scavare, scavare