16 punture di zanzare sulle gambe, le ho contate. E’ ufficiale: è l’ultima volta che metto una gonna in estate, da domani pantaloni, scarpe chiuse e maglie manica lunga, fanculo il sentirsi sex and the city.
E poi discussioni eterne su msn, discussioni eterne da mesi, sempre le stesse, sempre le stesse risposte, sempre le stesse richieste di una fiducia che non da’ riscontri di alcun tipo. Confidare in un suo (prossimo) cambiamento, miglioramento, ci sta lavorando e noi non li vediamo i risultati ma lui li sente. Beh, mi sto rompendo i coglioni di questi fantomatici risultati. Vorrei che si prendesse un attimo di pausa da questo enorme lavoro che sta (?) facendo su se stesso, che si prendesse una pausa per dedicare del tempo a fare un lavoro su di me cristo santo. Non m’importa se impegni tutte le tue energie nel maturare, migliorare, essere più felice, adesso mi importerebbe solo che le tue energie le impiegassi a sforzarti di lasciar un’attimo andare sto cazzo di guinzaglio che ormai mi ci sono attorcigliata dentro e soffoco. Tutto questo lavoro, tutti questi invisibili risultati, e ancora non capisci che basta anche solo una domanda di troppo su dove cazzo sono stata, quanto tempo, con chi, perchè, perchè non mi hai mandato sms, perchè non mi hai fatto squilli, perchè perchè perchè, basta una cosa di troppo, anche se per te non aveva importanza, a farmi sbottare. Dopotutto se dai uno strattone a un guinzaglio lungo, il cane nemmeno se ne accorge. Prova a prendere un pitbull, mettergli un guinzaglio di 5 centimetri e poi tirare.