insonnia

C’è che dorme 6 ore per notte. E’ un ritmo di vita comune, ultimamente.
Io no.
Io ne devo dormire perlomeno 8. Io nel weekend se non ho niente da fare
dormo. Mattina, pomeriggio, sera, notte: io dormo. Sono stata concepita
in una baita in cui i ghiri sono abbondanti … traete le vostre
conclusioni.
Io ho un problema.
Soffro di insonnia. Cioè, non è proprio insonnia, la chiamo insonnia secondaria. Insonnia vera, quella primaria,
era quella che non mi faceva dormire mai di notte. Tutta la notte
sveglia con gli occhi sbarrati. Quella che mi ha fatto vedere alba dopo
alba per anni, finchè non ho cambiato casa. Questa insonnia qua invece
si è creata per una serie di coincidenze. Sono andata a vivere da sola
e contemporaneamente ho passato un paio di mesi dormendo male. Poco
prima di aprire questo blog. Io arrivavo a casa, giravo le chiavi nella
serratura e già piangevo, piangevo per ore, poi mi addormentavo e mi
svegliavo circa ogni ora piangendo. Ho perfino rischiato il
licenziamento causa ritardi. Poi il morale si è risollevato, il sonno
no. Dormire da sola non è facile. Dormo con la porta aperta
tranquillamente, non credo davvero che qualcuno entrerà mai in casa in
un condominio in piena notte. Eppure, appena sento un rumore la pelle
si tende tutta, e i nervi danno una scossa incredibile. Rimango un
quarto d’ora con il fiato corto e i muscoli sotto pelle che scattano
nervosamente. Addio sonno. E poi appena spengo tutto e mi metto sotto
le coperte, tack. La spia rossa di "occupato" diventa verde e i
pensieri non perdono l’occasione per riversarsi dentro la mia testa.
Addio sonno. Devo fare questo, fare quello, fare quell’altro. Avrei
dovuto dire quello, dire questo, dire quell’altro. Chissà se domani
farà bello, chissà se giocare all’enalotto potrebbe non essere così
stupido, chissà se sarò mai ricca.
Ma io, da mente geniale quale sono, non mi lascio sopraffare. Basta che la spia rimanga sul rosso e tutto funziona!
Allora, se sono a casa da sola, metto su un film. Quando è un film, mi va bene. Due ore e poi dormo.
Quando è un telefilm, è atroce.
Sono telefilm-dipendente.
Sempre stata: quando guardavo dawson’s creek dovevo assolutamente
leggermi le puntate di seguito, o morivo a guardarne uno la settimana.
Non riesco a guardare meno di tre puntate. Ieri sera ho finito la terza
serie di Sex and The City. 18 puntate, finire in 3 sere. E inizio
sempre a guardarle a mezzanotte (prima non ho tempo).

Quindi: ho sonno :zzz:

5 commenti

  • lanz ha detto:

    hai qualche animale domestico? se no, hai mai pensato di prendere un gatto?

    io
    da quando ho i gatti non mi preoccupa più nessun rumore notturno. prima
    ero peggio di te, ero capace di girare x tutta la casa accendendo ogni
    luce e a controllare in ogni angolo… ora al limite mi preoccupo se
    cade a terra qualche soprammobile, ma almeno dormo

  • anija ha detto:

    ho un gatto.

    ed è lui a provocare i rumori

    stanotte è arrivato in camera correndo talmente forte che ha sbattuto
    contro la porta con la testa

    io mi sono svegliata con questo rumore e
    la porta che si spalancava.

    credo mi sia venuta una ciocca bianca di capelli.

  • Jules ha detto:

    Stesso problema, cause differenti. In genere se sto sveglia la notte è
    per tre cose: lavoro (e quindi pc), manga (finchè non ho letto fino
    all’ultima pagina, non smetto. E’ una droga! :p), pensieri (questi
    ultimi sono i più difficili da controllare). Motivo: lo stesso. Prima
    non ho tempo. Risultato: guance scavate, pelle spenta, occhiaie e mal
    di testa. Ma un rimedio ancora non l’hanno inventato?

  • anija ha detto:

    il problema è che i pensieri cattivi batterebbero qualunque sonnifero!

  • Fedina ha detto:

    a me non bastano 8 ore .. ritieniti fortunata

Rispondi a Jules Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.