In ogni caso, oggi va meglio.
Fisicamente dico, che il resto resta sempre la solita merda, ma tanto ci sono abituata. Tra le varie ipotesi stilate per i motivi del mio star male improvviso, se ne sono aggiunte altre, tra cui la mia preferita
– Può essere colpa del fatto che sono uscita in piena notte a fumare a causa di questa maledettissima legge in un locale di montagna (=neve) con una maglia che non copriva nè l’ombelico nè le costole. E i pantaloni a vita bassa scoprivano il resto.
– Può essere colpa del fatto che con quattro vodke nello stomaco forse non è il caso di buttarci sopra tre croissant caldi fatti da me.
– Può essere che la botta in testa presa a sciare abbia irrimediabilmente rovinato qualcosa di utile presente nel mio corpo.
E via di seguito.
Ma siii, non importa. Ora sto bene, a parte il mal di stomaco, quindi non c’è di che preoccuparsi.
E anche oggi si lavora, e stasera me ne vado a trovare *lui*.