Niente, giornata abbastanza apatica.
Ho di nuovo la sensazione di avere il cervello immerso in un lago di lacrime non piante. Le sento dietro gli occhi, sento il magone all’altezza dello sterno, ma non ho alcun motivo per piangere.
Riassumere questo anno mi ha depressa abbastanza. Lo rinnego. Si può rinnegare un intero anno? Lo posso vendere, o barattare, che so, per una manciata di sabbia?
Ieri si parlava del mio regalo di natale e ho avuto un illuminazione: ma che portatile, o cellulare! C’è una sola cosa di cui 1) non mi stancherò mai 2) è sicuramente utile 3) non mi pentirò 4) ricorderò benissimo.
Una vacanza.
Papy senti, regalatemi una vacanza no?
Va bene, ne parliamo poi.

Ora si tratta di trovare qualcuno con cui andarci.

Tunisia, Zarzis – 2 gennaio/6 gennaio – 726 euro in due.