Ho comprato il phon ieri. (noncompratephonallesselunga)
Allora ho detto: vabeh, adesso che ho questi capelli lunghissimi (si vabeh, lunghi per me che sono decenni che li tengo corti) e ho un phon sottomano potrei stirarli. Se mi ricordo ancora come si fa.
A parte che mica ricordavo come fosse bello il calore del phon sui capelli, invece di avere capelli freddi per ore. E mica mi ricordavo che morbidi che sono da lisci, i miei capelli (anche da ricci, ma pieni di nodi). E posso anche toccarli in continuo, senza preoccuparmi del fatto che i ricci stupidi prendano una piega idiota.
Quindi oggi ho anche trovato il mio maglioncino preferito che credevo di avere perso, invece era solo in fondo al cestone dei vestiti da lavare. E profuma d’ammorbidente e io profumo di profumo natalizio invece. E ho su gli orecchini che la laury ci ha confezionato a me e alla sara per natale (io ho resistito, ho rifiutato, ho detto ‘no daccelo a natale’, ho soppresso la curiosità di sapere cos’era per ore. Ma poi abbiamo ceduto.), quelli con la pietra nera dentro e il filo argentato avvolto intorno.
Poi ho letto quel commento molto bello al post precedente.
Poi oggi c’è il sole che sembra ancora novembre. E mi arriva l’email da quelli per cui sto facendo un programma da integrare che mi dicono che ci siamo quasi, e correggo subito tutto e glielo invio.
E ora sono qui a postare e sì, oggi sono felice.
S’era capito?