Scala di autovalutazione dell’ansia.
Il punteggio rivela un livello medio di ansia. La reazione ansiosa non è per te un tipo di reazione esclusiva e ricorrente, ma occorre valutare quali fra le circostanze attuali della tua vita hanno abbassato la tua soglia di allarme e ti inducono a reagire con una certa apprensione agli eventi del tuo mondo interiore e della realtà esterna. Sei ancora in grado di dominare le tue reazioni ansiose, che non compromettono in modo particolarmente fastidioso la qualita’ della tua vita, ma avverti il pericolo di un escalation.

Scala di autovalutazione della depressione.
I cinesi scrivono la parola "crisi" con due ideogrammi, il primo dei quali significa "rottura" e il secondo "opportunità". Attraversare un momento di crisi, per quanto possa causare disorientamento e dolore, può avere innumerevoli risvolti positivi. A partire dalla straordinaria opportunità di avviare un percorso di conoscenza di te stesso e della tua vita. Probabilmente puo’ capitarti di descrivere il tuo spirito, in questo periodo, come "vuoto e sordo". Una massima Zen sostiene che se lanci un sasso in un pozzo e a lungo non senti alcun rumore, puo’ voler dire semplicemente che quel pozzo e’ molto profondo. E nelle profondità sono racchiusi tesori inimmaginabili. Ecco la tua opportunità.

fatto qui