Sono un’egocentrica molto molto narcisista.
Ma è bello vedere quell’iconcina , cliccarci e vedere che un nuovo utente mi ha aggiunta ai preferiti.
Prima mica cresceva, il numero.
Era lì, fisso.
Adesso che mi sembra di scrivere di più e meglio, vedere questa cosa conferma la mia impressione e ne sono felice. Sono tornata l’angy che ero ai tempi di splinder, l’angy che postava quattro volte al giorno. Questo mese farò il record dei post pubblicati. Molti non sono pubblicati quindi per me sarà ancora più record.

Oggi fuori c’è aria calda. Si sta bene fuori come dentro.
Ieri invece faceva freddo e si stava bene sotto le coperte, a dormicchiare.
La situazione che c’è ora, la mia vita in questo mese, è strana. Da un lato sono felicemente felice. Dall’altro il numero di cose che mi fanno sentire inutile nei confronti di altre persone sta aumentando e mi rende piuttosto triste. Vorrei essere come quelle ragazze amiche di tutti che hanno sempre una parola di conforto, che sanno tirare su morali e che sanno sempre come consolare qualcuno. Io non ne sono in grado. Se cercassi di consolare qualcuno sarei pateticamente un blocco di ghiaccio che simula un qualche sentimento.
Quindi oggi, altra giornata sospesa. Sospesa tra sorrisi e tranquillità, tra risposte smaglianti "si molto" alle frasi "oggi mi sembri davvero felice, angy". Sospesa tra espressione dura e fredda, quella solita, tra frequenti occhiate di disapprovazione verso ciò che mi circonda, tra miti risposte "non so" a chi chiede "cos’hai".
Probabilmente, diventerò pazza.