Parlare al telefono (con una che ci mette 15 minuti a compilare un campo email) mentre a 3 metri da me tre persone discutono animatamente e altre vanno avanti indietro e i plotter stampano mi rende isterica, è normale?
Stasera vado con sprok a comprare un poncho (per lei e vedere se a me piace ^^) e poi andiamo a vedere una casa.
Poi io, lei e ele andiamo al cinema, a sbavare un po’ dietro stefano accorsi :D sarà il primo film italiano che guardo al cinema, vedremo come uscirò dal cinema anche se posso immaginarlo fin da ora.
Poi a casa mia a nattarci, sprok dorme poi da me.
Mancano ancora un sacco di giorni a sabato/domenica. E non sappiamo nemmeno se e quanto ci vedremo.
Tra poco ci saranno le vacanze di Natale (solo 46 giorni!) e mi piacerebbe andare via con lui da qualche parte. Io e lui insieme per più di 24 ore. Sarebbe bellissimo. Penso già a queste cose, a cose che vanno più in là di due giorni. E’ incredibile. Non so nemmeno se mi chiamerò ancora così tra una settimana, e penso al Natale.
Quest’anno non farò l’albero di Natale, quest’anno non andrò con nessuno per Via Italia abbracciata sotto la neve, a realizzare la mia Immagine ricorrente.
Quest’anno passerò la mia prima vigilia di Natale sola. Chissà cosa sarà di qui a un mese. Chissà se io e lui ci vedremo ancora. Chissà chi ci sarà e chi non ci sarà nella mia vita.
Bah.
Sto ascoltando Mia Martini. Sono proprio masochista.