il weekend?

Tu, lettore affezionato, che vieni qui speranzoso di vedere cosa ho fatto questo weekend, com’è andato l’avvenimento per cui fremevo tanto, dopo aver letto i due post di stamattina ti starai dicendo "ma allora … sto weekend? che cosa me ne frega dei discorsi filosofici in chat, parla del weekend!"
Non dovrei parlarne. Dannazione, questo non è un blog, ma un recinto di tranquilli animaletti domestici in cui si aggira insidiosa una bestia in attesa, in attesa che io posti qualcosa per mandare messaggi anonimi a destra e a manca. Dovrei togliere l’accesso a tutti? Ho dato accesso solo a persone fidate ma per l’ennesima volta, viene dimostrato ampiamente che le persone a me sembrano tutte fidate e io sono una cretina.
Ma è il mio blog, e vaffanculo. Persone di questo calibro sono ovunque, cose di cui parlare ne avrebbero anche senza che io posti del weekend.

E’ stato bello, tutto bellissimo.
Da sabato sera a ieri sera chiusi in casa. Una full immersion in una situazione di completa assenza dal mondo. Avrebbero potuto invadere Biella, che non mi sarebbe importato. Oh, e non mi importa tutt’ora. Al momento sono nella più completa pace dei sensi. Provo una piccolissima ombra di impazienza e malinconia, ma per il resto sento che il mio cuore si sta espandendo fino a riempire ogni singolo spazio del mio corpo, compreso anche quello relativo al cervello. T. era felice venerdì che fossi tornata l’angy di sempre, scontrosa, di malumore e frenetica, ma ieri sera ero di nuovo la nuova angystupida.
Ieri sera lui è tornato a casa e io sono rimasta con sprok, abbiamo sfogliato vecchi diari, scaricato le canzoni dei gloriosi take that e ci siamo messe a cantarle con il testo davanti saltando sul letto.
Come ho fatto in passato a pensare di provare felicità?
Questa è felicità. E’ pienezza. Completezza. Io sono a posto, posso morire oggi, ho avuto quello che più volevo dalla vita.

11 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.