Stamattina dovevamo, al solito, incontrarci in chat, ma vista la sua giornata impegnata ci sarebbe stato poco e ci sarebbe stato solo stamattina.
E giustamente:
– Per la prima volta da giorni dormo profondamente e non sento nè squilli nè – soprattutto – sveglie.
– Mi sveglio alle 8:30 invece delle 8:00 e mi dico vabeh, prendo l’altro pullman, che passa alle 8:45 e ariva allle 9:10.
– Vado alla fermata più vicina e vedo che la strada è chiusa … vabeh, farà una deviazione, vado alla fermata dopo
– Alla fermata dopo vedo il pullman fermo al semaforo a 5 metri da me che mi lampeggia e invece di continuare dritto mette la freccia e svolta e se ne va. Il nervoso che m’è venuto (per il fatto che a) fai una deviazione e non la segnali minimanente a nessuna fermata, tanto son cazzi nostri, no? b) stronzo, mi hai vista, mi hai lampeggiato, hai visto che stavo venenedo di lì, fermati!) è visibile dall’alone blu che copre le mie dita, dovuto all’accidentale incontro tra la mia mano e uno stupido palo che era lì in quel momento. Ci fosse stata una persona, l’avrei morsa.
– Vado alla fermata principale e salgo finalmente sul pullman delle 9:00. Mentre me ne stavo lì seduta passa un pullman urbano che dovrebbe fermarsi lì e starci 5 minuti almeno, passa e se ne va, senza nemeno rallentare, con tutta la gente in mezzo alla strada che insultava l’autista e l’autista del mio pullman ha avuto il coraggio di dire che siamo tutti dei rompicoglioni.

Ovviamente niente chat stamattina, visto che sono arrivata alle 9:30. In compenso questa mattina ci ho guadagnato in malumore e dolore costante alla mano destra, fino al polso -_-