che stupida.
che stupida che stupida che stupida.
cosa ho fatto? cosa cazzo ho fatto?

"manca qualcosa" era quello che pensavo. manca cosa? io credo all’amore che dura più del tempo, che va oltre la vita, la morte e le persone. e mi sembrava che a questo amore mancasse qualcosa. una fiamma che forse non si era mai accesa o forse si era spenta.
dopotutto pensavo di non amarlo. fin dall’inizio.
perchè piangi?
perchè sbagliavo a pensarlo.
perchè piangi?
perchè volevo solo convincermene.
perché piangi?
era più comodo.
perchè?
perchè era facile affidare la mia incapacità a rendere felice un’altra persona, a non litigare, a essere me stessa, a essre felice, al fatto che non lo amassi.

scrivevo questo.

vedi io ho sempre avuto un sacco di progetti
pensavo sempre al futuro. Volevo una casa tutta mia, volevo coltivare tutte le mie passioni … disegno … tutto. Volevo far strada con il lavoro. Volevo centomila cose.
Ora non mi interessano più. Non mi interessa neanche mettere un euro da parte, perchè la mia unica speranza è che non ci sia un domani di cui io mi debba preoccupare.

Io so solo che da un alto adoro la vita, dall’altro non credo di averne più una.

e adesso provo lo stesso.
voglio un futuro, e lo voglio con lui.
mi sono accorta di tutto solo dopo averlo visto andare via.