penso di uscire, e lui dice che vuole stare un po’ solo con me.
"domenica cosa facciamo?" mi chiede. "mah boh stiamo a casa a sonnecchiare" e lui sperava di fare qualcosa di speciale in giro.
ma allora?
"è che è l’ultima domenica che ci vediamo"

già, poi parto per tre anni e vado in andalusia, vero?
cazzo sto via una settimana, mi dispiace che lui non ci sia ma le ferie non ho deciso io quando averle e in ogni caso ne ho bisogno, lui lavora da un mese, io ininterrottamente da 14 mesi, nemmeno a natale ho fatto ferie. Mi dispiace e lui è da quando abbiamo prenotato che fa di tutto per farmi sentire in colpa.
è una settimana che ogni giorno c’è l’occasione per parlare delle vacanze.. "mi spiace che vai via" "ma se tu mi facessi le corna me lo diresti?" "facciamo qualcosa di speciale che è l’ultima settimana che ci vediamo" "stiamo un po’ da soli che poi non ci vediamo più"
venerdì vado a un concerto di una persona che sono anni che voglio sentire. volevo andare alla serata di ieri sera ma era lontano e saremmo arrivati tardissimo = lui non sarebbe venuto, quindi ho pensato fosse meglio andare venerdì prossimo (partiremo venerdì mattina verso le 3/4) così veniva anche lui essendo vicino (inizia alle 23, alle 00:30 saremo già a casa volendo). E non viene perchè non ha voglia. E si lamenta che l’ultima sera che possiamo vederci (stesso discorso dello star via secoli no?) io vado a un concerto a cui lui non viene.
ma cosa devo fare?