finalmente l’autoradio.
finalmente posso guidare rilassata, nonostante tutte le persone imbecilli che maneggiano la macchina come se fosse un pikachu elettronico.
lampeggio, inchiodo, mi fermo, mi giro, lo guardo male, gli faccio il dito e me ne vado. e dopo cinque minuti canticchio e sto bene, invece di tremare dal nervoso per mezz’ora.

a parte qusto …
il cambio di stagione c’è ancora?
no perchè le crisi di pianto sono rimaste e dire "è il cambio di stagione" non è molto credibile ora.

stasera usciamo da soli io, tia e sara, abbiamo da parlare. tia deve parlare, sara deve parlare, io … non credo ma se ce n’è l’occasione, parlare fa sempre bene.
ah. night è bocciato, ufficialmente, l’ultimo misero barlume di speranza è stato cancellato.
un altr’anno dovrà anche rifarsi tutte le materie, perchè non essendo andato nell’ultimo mese risulta non classificato anche nelle materie in cui andava bene.
non so più cosa dire, ho già detto tutto riguardo a questo. sembra che subisca di più io questa sconfitta di lui.

leggo ancora blog che non dovrei leggere.
mi piace intrufolarmi nella vita degli altri, mi è sempre piaciuto, e di quelli che conosco ancora di più. se poi si tratta di leggere un blog è ancora meglio che ascoltare voci che circolano. ma non credo che andrebbe fatto. probabilmente dovrei smettere di leggere i blog delle persone che conosco. non che ce ne siamo così tanti, 3 o 4, ma non va bene lo stesso.

ora vado a casa. fame.