ieri sera night è andato a scuola.
avrebbe dovuto parlare con la coordinatrice della sua situazione precaria.
in pratica, avrebbe dovuto sapere se era bocciato o c’era pssibilità di essere promosso.

questa signora non proprio cortese non s’è fatta vedere.

quindi ancora non si sa nulla.
manca meno di un mese alla fine della scuola.
al momento in cui si deciderà del futuro del nostro rapporto.

alle volte, ci penso e mi rattristo. Il cambio di stagione oltretutto mi sta delibitando non poco e piango proprio per nulla. Quindi capita spesso che io pensi a cosa sarà tra un mese e mi metta piangere. Questo non fa altro che farmi risentire nei suoi confronti. Siamo sempre lì: sto male a causa delle sue azioni. Senza contare che sono dispiaciuta di tutto questo anche perchè è una dimostrazione che il suo tenerci a me sia del tuto relativo, se non basta come incentivo per farsi promuovere. Da un lato vorrei poter pensare che possiamo comunque continuare a stare assieme anche se viene bocciato.
Dall’altro penso che perderei il rispetto e la considerazione che ho di lui. Perchè non si parla di esseer dotati o no, di essere bravi a scuola o no. Quella è una stronzata … a lui basterebbe un minimo di impegno. Veramente minimo. Avrebbe potuto finire la scuola in età giusta se avesse voluto. Ma non l’ha fatto e questo lascia intendere che non abbia aspettative. Non ha ambizioni: io avevo l’ambizione di diventare grafica pubblicitaria e ho finito la scuola per questo. Non importa poi se non ho potuto continuare la scuola che volevo e quindi non ho raggiunto il mio scopo. Le ambizioni possono anche essere irrealizzabili, quello che conta è il percorso che si fa per raggiungerle. Come posso avere ammirazione, rispetto e una buona consderazione di un ragazzo che a 20 anni non ha nessuna ambizione? Anzi, non è nemmeno sicuro di che lavoro vuol fare. Al minimo ostacolo dice "forse programmare non fa per me".

Non lo so.

Ancora un mese. E si vedrà.