ecco.
gli ho dato la tanto richiesta altra possibilità.

avevo scelta?
no certo che no.
già ho un umore di merda da qualche mese in qua, se poi devo anche convivere con un ex-ragazzo, non parliamone.

ed ecco la possibilità.

ora, io, quelle poche volte che mi è stata concessa una seconda possibilità, l’ho accettata. L’ho innalzata. Me la sono messa davanti agli occhi a mo’ di alert rosso "caution". E tutto cio’ che ho fatto dopo l’ho fatto sul filo di rasoio di questo avviso. Sempre presente.

ora, lui. gli do la sua cazzo di altra possibilità. Per lui sembra tutto essere tornato alla normalità, come sempre, perchè non sono capace di stare arrabbiata per più di tre giorni. O forse perchè ne sono capace ma sono stufa di vivere con persone con cui non parlo. L’ho fatto per 20 anni.
E quindi? chisse ne frega. Tutto è come prima, nessun problema, tutto va bene.
Stasera spesa.
Mettiamo via la spesa. Un amico mi telefona per comunicarmi la vicina morte di un amico comune. Mentre io sono al telefono lui gioca al suo stupido gioco.
Passerà mezz’ora.
Poi io prendo la postazione per lavorare (ore 21:30).
Sì lavorare, quella cosa per cui mi posso permettere i tre unici piaceri della mia vita: dvd e fumetti e candele.
Lui non ne ha ovviamente bisogno, li compro già per me e non glio nego certo la visione di un dvd o la lettura di un fumetto o la scelta di una bella candela.
Io lavoro.
Lui si stende sul letto a leggere Berserk.
Ore 22:30.
io: "Prepari qualcosina da mangiare poi?"
lui: "ma non volevi fare il pesto?"
io: "si ma se inizi magari a grattare il formaggio e a mettere su la pasta, faccio più in fretta"
… ricomincio a lavorare. ricomincia a leggere.
come se nulla fosse.
20 minuti dopo.
"Prepari  qualcosa da mangiare?"
"seee" = si palesemente scazzato
"vabeh se non vuoi basta dirlo"
"sei scema?"
"sei scema cosa? l’hai detto con un tono cazzo!"
"io?"
"allora senti impara a usare mglio il tono di voce perchè eri chiaramente scazzato"
"vabeh. comunque avevi detto di preparare quando finivo il fumetto."
allora. se sostieni che il tono di voce non era scazzato, non puoi poi dimostrare che ti girano i coglioni a lasciare il fumetto a metà.
risultato.
ore 23:00 mi metto a lavare i piatti e stendere.
e vengo di qua a postare con una morsa allo stomaco per il nervoso e per la delusione.

"grazie per aver lavato i piatti"
"avevo forse scelta?"