I blog all’inizio erano curati
Come questo o questo .
Leggerli era come leggere libri, racconti poesie, bellissimo.
Ora i blog sono per il 99% cazzate. Non fuffa. Proprio cazzate. Solo diari blandi, resoconti pucciosi e giornalieri di quanto si è fatto.
E son tutti scritti con le k.

Anche il mio è diventato un blando ripostiglio.
Ne sono uscita come si esce da un rifugio dopo che l’acquazzone è passato, e ora utilizzo questa nicchia salvatrice come ripostiglio, come luogo in cui andaer quando il resto del mondo è occupato o in cui buttarci cose che non so dove mettere.
E mi sento come se avessi voltato le spalle a qualcuno che mi ha aiutato.

Il peggio è passato, grazie dell’aiuto, ora non ne ho più bisogno, scompari.
Effettivamente, lo faccio anche con le persone.

Devo riniziare a scrivere come ieri sera.
Passare un po’ di tempo da sola e poter scrivere quello che mi pasa per la testa, anche se è tutto così confuso.