ecomi di ritorno
vorrei già scappare!! A volte, se ci penso, credo che per tutta la vita non farò altro …
Il ritorno è stato davvero traumatizzante … io non credo già di mio nelle coincidenze, ma ultimamente cazzo sto iniziando a pensare che dio invece di stare a preoccuparsi di guerra, morte, carestie, ecc. passi tutto il tempo a giocare con la mia vita, cercando di farmi capitare le cose più assurde e complicarmela come solo lui sa.
Ieri sera siamo partite … alle 10 da là, umore direi a livello -10, dopo capirete anche perchè. Due ore e mezza di autostrada … ai 140 allora con unja macchina che avevo paura perdesse pezzi per strada … la mia amica molto nervosa … io che non riuscivo a tenere gli occhi aperti (non è stata per niente riposante come vacanza) … vabbeh … arriviamo in vicinanza del casello di santhià … 7 km … 5 km … 3 km … e io già scodinzolavo … mi sentivo già a casa! 1 km … e qui iniziano a vedersi i primi cartelli CROCIATI … barrati … penso “che cazzo vuol dire crociare un cartello?” Mah … poi un bel cartello : casello chiuso … 10 minuti di litania a pensare perchèameperchèstaseraperchènondomani e poi: ma carisio è prima o dopo santhià? sapete cosa vuol dire fare 5 o 10 km, non so di preciso, alla cieca, completamente, con una che ancora un po’ mi muore perchè sta sclerando? Io lo so da ieri sera. Pefetto, carisio è dopo santhià, usciamo, arriviamo a biella, mi lascia sotto casa. Vado diretta al mio portone … stremata … vedo un impalcatura e penso: cazzo hanno già iniziato i lavori? wow! Stanno rifacendo un po’ tutto nel mio palazzo. Arrivo davanti al portone e leggo: Pavimento in lavorazione. Usare i cancelli sul retro
e chi cazzo le ha le chiavi dei cancelli sul retro?
e sti stronzi hanno proprio bloccato il portone! Mi sono seduta di fronte al portone … sugli scalini della chiesa di fronte … e se non è esplosa la chiesa per le imprecazioni direi che c’è mancato poco.
Arrivano tia la ele e la sara. Svegliamo dory per chiedergli se lui per caso ha le chiavi … all’una e mezza di notte *angy si sente terribilmente in colpa* e ovviamente non le aveva. Mi rilasso un po’ guidando la macchina di tia (forse lui s’è rilassato meno, visto come guidavo) e arriviamo alla boheme … sempre stremata eh … bevo una media e una piccola di sana fresca bionda deliziosa birra … mentre sono li che penso a che cazzo fare, a dover andare, visto che alle tre di notte ancora non lo sapevo e stamattina dovevo andare a lavorare, sento affiorare stanchezza, malinconia, cristo, e le lacrime … poi sento hero di enrique iglesias … la nostra canzone … che forse lacy non ha mai neanche sapouto fosse nostra … ora le lacrime sono tanto vicine! Guardo tia e gli dico …. vado in bagno … scappo e prima del bagno chi mi incontro se non lacy? Parliamo un po’ del più e del meno … ci salutiamo con un bacio … vado in bagno e torno a sedermi e a pensare che cazzo faccio? Vabeh, ho le chiavi di casa dei miei … andiamo li! E non vanno a lasciare le chiavi sulla porta loro? Li sveglio alle 4 del mattino e mi metto a dormire sul divano … oddio, dormire … avevo un nervoso a gambe e braccia che appena chiudevo gli occhi iniziavano a formicolare … morale: stamattina alle 7 sono riuscita adaddormentarmi per svegliarmi alle 8 e mezza e telefonare in ditta dicendo che avevo un piccolo problema e non ce la facevo davvero ad andare stamattina e sarei andata oggi pomeriggio. secondo me mi licenziano.