domenica, marzo 02, 2003


Sto ascoltando – Carmen Consoli – L’ultimo bacio


Ormai è un mese che sono sola … un mese per pensare … per capire. Eppure, tutt’ora, mi sento allo stesso modo. Spaccata in due.
Da una parte continua ad esserci tanta tristezza e malinconia, e un amore di quelli da tutta la vita … di quelli completi, maturi, seri, con una persona che mi capiva e con cui condividevo ogni giornata e ogni minuto, con l’unica con cui possa pensare di condividere tutti i futuri minuti della mia vita.
Dall’altra continuo a provare sentimenti che mi fanno sentire una bambina … sentimenti per una persona davvero assurda che non c’entra niente con me e con la mia vita … eppure mi ritrovo qua a pensare al suo nome, al suo nome e nient’altro.
Ho cercato di spiegare questa cosa, questa sensazione di essere due cose, non so quante volte … non so neanche a quanta gente.
Ma neanch’io la capisco! Come può un altra persona comprendere?
E oltre a tutto questo mi sento arrabbiata con il mondo intero … sembra che tutto vada storto, non succede niente che mi dia anche solo un istante di felicità … no, miodio, non chiedo felicità … mi accontento di un attimo in cui dimenticare la situazione che c’è, quello che sento e lo stato d’animo in cui sono. Un solo istante.